Chi si deve mettere in quarantena

 

Chiarimenti relativi alla quarantena disposta dalle autorità

Per semplificare e accelerare i processi, il Land del Baden-Württemberg ha creato la base legale per una quarantena ufficialmente ordinata*.

Le persone interessate vengono essere informate prima possibile dall’ufficio sanitario e informate anche sulle modalità della quarantena, come le regole di comportamento e la durata. L’ufficio sanitario contatterà tutti i casi positivi testati non appena saranno disponibili i risultati di laboratorio.

Secondo l'Istituto Robert Koch (RKI), in caso di rischio elevato di infezione con il nuovo coronavirus viene ordinata in linea di principio dalle autorità una quarantena. Questo è il caso,

  •     quando una persona è risultata positiva.
  •     se nelle ultime due settimane c'è stato uno stretto contatto con una persona infetta con una diagnosi di COVID-19 confermata in laboratorio.
  •     se c'è stato un soggiorno in un'area a rischio negli ultimi 14 giorni.

Anche in altri casi, l’ufficio sanitario può ordinare una quarantena.

Durata della quarantena

In caso di persone positive al test, la quarantena inizia con il risultato positivo del test. Per i soggetti positivi al test asintomatici il periodo di quarantena termina 10 giorni dopo il test. Per le persone positive testate con decorso sintomatico della malattia, la quarantena termina 10 giorni dopo l'insorgenza dei sintomi e l'assenza di sintomi per almeno 48 ore.

Chiunque noti segni di malattia che indicano un'infezione da coronavirus - come tosse, aumento della temperatura o della febbre, fiato corto, perdita dell'olfatto o del gusto, raffreddore, mal di gola, cefalee e dolori articolari e debolezza generale - e per il quale l’ufficio sanitario o un medico autorizzato ha predisposto un test, deve isolarsi a casa  fino a quando non saranno disponibili i risultati.

Per i membri della famiglia di persone risultate positive al test, la quarantena inizia subito dopo aver appreso del test positivo dalla persona che vive nella famiglia. La quarantena termina non prima di 10 giorni dopo il test o dopo l'insorgenza dei sintomi della persona risultata positiva al test.

Le persone che hanno parlato con una persona infetta da COVID-19 per almeno 15 minuti a una distanza inferiore a 1,5 metri o sono state esposte a tosse o starnuti di questa persona oppure sono state in una stanza con alte concentrazioni di aerosol infettivi per più di 30 minuti sono considerate persone di contatto di categoria 1. Per persone di contatto di categoria 1 la quarantena inizia immediatamente dopo essere stati informati che si tratta di una persona di contatto di categoria 1 e dura indipendentemente dal risultato o dai risultati del test 10 giorni.  Questo è il periodo in cui esiste il maggior rischio che scoppi un’infezione.  In singoli casi, l’ufficio sanitario può ordinare una durata diversa. Le persone di contatto di categoria 1 dovrebbero tenere un diario dei sintomi durante la quarantena. Un modello per questo può essere trovato su www.rki.de.

Gli alunni che hanno avuto contatti con un alunno della propria classe o livello di corso che è risultato positivo esclusivamente nel contesto scolastico possono essere considerati come persone di contatto nella categoria alunni del cluster. Le persone di contatto della categoria studenti del cluster devono mettersi in quarantena immediatamente dopo essere stati informati dall’ufficio sanitario o da una persona nominata dall’ufficio sanitario, come il preside. Per queste persone di contatto la quarantena termina 10 giorni dopo l'ultimo contatto con la persona che è risultata positiva. A partire dal 5° giorno la quarantena può essere terminata con un risultato negativo con un test effettuato non prima di quel giorno.

Per chi ritorna da aree a rischio, devono essere osservate le istruzioni speciali del Regolamento Corona EQT (ingresso e quarantena).

Contatti di categoria 2

Una persona che sia stata ad esempio solamente nella stessa stanza con una persona testata positivamente  e non ha avuto contatti ravvicinati, è considerata una persona di contatto di categoria 2 e di regola non viene disposta una quarantena, poiché il rischio di infezione è minore. Tuttavia, chiunque lavori con persone con patologie preesistenti (ospedale, assistenza agli anziani, ecc.) dovrebbe sempre informare il proprio datore di lavoro. Per tutti vale il fatto che si dovrebbe effettuare un autocontrollo quotidiano di eventuali segni della malattia. Se compaiono segni di malattia, è necessario effettuare urgentemente un test.

Persona di contatto di una persona di contatto

Chiunque abbia avuto contatti con una persona della famiglia, della cerchia di amici o di conoscenti, che a sua volta ha avuto contatti con un caso COVID-19 confermato in laboratorio, ma che è completamente sano, non deve essere messo in quarantena. In questo caso non si è una persona di contatto, non si ha un rischio maggiore di infezione con il nuovo coronavirus e non si può infettare nessuno.  Si è "solamente" la persona di contatto di una persona di contatto.

Il regolamento di base può essere controllato e adattato individualmente dal personale dell’ufficio sanitario. Ci sono anche eccezioni, ad esempio per il personale medico. In questo caso sono necessarie consultazioni individuali con l’ufficio sanitario.

Violazioni delle disposizioni relative alla quarantena

Le violazioni della quarantena disposta dalle autorità possono essere punite con una multa.

 

Informazioni dettagliate sono disponibili su www.rki.de e www.baden-wuerttemberg.de/de/service/aktuelle-infos-zu-corona/uebersicht-corona-verordnungen/coronavo-absonderung.


*In questo testo non si fa distinzione tra quarantena e isolamento.